Campione, si vende il porto  Paese all’asta per 40 milioni

Campione, si vende il porto

Paese all’asta per 40 milioni

Il commissario Angela Pagano intende ripianare così i pesanti debiti

Campione d’Italia vende il suo patrimonio, anche il porto e il lido: messi all’asta 44 milioni e 524mila franchi svizzeri, pari a 40 milioni di euro, in immobili.

Per costruire il bilancio anche l’ex sindaco Roberto Salmoiraghi stava pensando di vendere qualche gioiello di famiglia, ora il commissario liquidatore Angela Pagano con un atto pubblicato questa settimana all’albo pretorio ha dato mandato per cedere tutti i beni ritenuti non essenziali. Del resto i debiti dei campionesi ammontano ormai a circa 18 milioni di euro.

Nel doloroso elenco, con relativo ipotetico prezzo di mercato, la proprietà del Comune di Campione d’Italia che ha più valore, al cambio attuale 12 milioni e mezzo di euro, è la località porto, ovvero tutta la zona dal lido alle fornaci, dove resta lo scheletro della mai nata funivia per Sighignola.

Il programma di governo del territorio prevede in quest’area circa 7mila metri quadrati di superficie edificabile, è la porzione del paese più di pregio, mai prima d’ora si era pensato di venderla. Poi c’è Villa Mimosa, 5 milioni e 300mila euro, con un possibile ribasso da trattativa privata pari al 20%.

Ulteriori dettagli e l’elenco completo dei beni in vendita sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 22 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA