Casnate: abbattono il muro
per svuotare l’azienda

Banda di ladri in azione nella zona industriale di via Socrate: è stata presa di mira la “Ful”. Il figlio del titolare: «Hanno messo fuori uso l’allarme»

Casnate: abbattono il muro per svuotare l’azienda
Ecco il muro abbattuto dai ladri per introdursi all’interno della Ful di Casnate con Bernate

Hanno sfondato il muro dell’azienda eludendo il sistema di allarme e si sono introdotti all’interno, rubando quanto più possibile per un danno economico che i titolari devono ancora stimare, ma che è certamente consistente. Questo quanto accaduto alla F.U.L., Fabbrica di utensileria lombarda, che ha sede a Casnate con Bernate, in via Socrate.

Si tratta del secondo colpo nell’arco di due mesi, come spiega Luca Casartelli, figlio del titolare. «Hanno preso di tutto, anche i pezzi ormai pronti per la consegna – ha spiegato sconsolato Casartelli, mentre ancora faceva la conta dei danni – si tratta del secondo furto che subiamo, anche se il primo era stato di entità minore considerando che avevano rubato “solo” in magazzino».

Stavolta è andata peggio. «Hanno preso quasi tutto quello che avevamo in azienda: stiamo ancora calcolando l’entità. Probabilmente andranno poi a rivendere il tutto sul mercato nero».

I ladri hanno probabilmente abbiano usato delle luci per disattivare i sensori che rilevano il movimento, l’allarme infatti non è suonato subito. C’era un sensore nascosto all’interno dell’officina, probabilmente non si sono accorti di quello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}