Casnate, uomo rapinato  Da tre extracomunitari

Casnate, uomo rapinato

Da tre extracomunitari

Era quasi arrivato a casa. Via il portafogli con 800 euro. Braccio rotto, si cercano due complici, uno è stato arrestato dai carabinieri grazie alle telecamere

Un uomo di 41 anni di Casnate con Bernate è stato aggredito, lunedì sera, mentre mentre tornava a casa a piedi. E’ stato avvicinato da tre giovani di apparente origine magrebina che hanno iniziato a picchiarlo con inaudita violenza e l’hanno spinto con violenza fino a farlo cadere rovinosamente a terra. I tre aggressori si gli hanno rubato il portafogli che conteneva 800 euro in contanti ed altri effetti personali. Poi i tre sono scappati a piedi, verso il centro del paese. L’uomo ha chiamato i soccorsi.

Sul posto è arrivata una pattuglia della Stazione dei carabinieri di Fino Mornasco ed è stata allertata la Compagnia di Cantù.

In pochissimo tempo i carabinieri hanno trovato un giovane extracomunitario di origine magrebina che corrispondeva perfettamente alle descrizioni fornite dalla vittima.

L’uomo, identificato, è un cittadino marocchino, di anni 23, non in regola con i documenti di soggiorno in Italia.

Determinante, ai fini della ricostruzione dei fatti ed all’attribuzione delle responsabilità del fermato, è risultato l’eccellente servizio di videosorveglianza del Comune di Casnate con Bernate le cui telecamere hanno filmato parte dell’evento ed hanno permesso di dichiarare in arresto il giovane al quale è stato contestato il reato di rapina aggravata in concorso.

L’uomo rapinato, curato presso l’ospedale di Cantù, ha riportato una frattura al braccio destro ed altre contusioni.

Adesso è caccia agli altri due autori della rapina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA