Casnate, vandali al centro sportivo  «Nomadi? No, ragazzi del paese»
Il centro sportivo Renato Rossi

Casnate, vandali al centro sportivo

«Nomadi? No, ragazzi del paese»

Il sindaco: «Li abbiamo già individuati e ora li stiamo identificando»

Hanno tagliato i palloni del tennis e spaccato porte provocando danni ingenti

Vandali al centro sportivo e, soprattutto, danni per 62mila euro. Un’incursione che ha fatto infuriare il sindaco secondo il quale «sono figli di famiglie benestanti». Negli scorsi giorni due diverse incursioni dei vandali che hanno provocato dei seri danni al “Renato Rossi”, il polo sportivo di via Roma chiuso da più di un anno in attesa di ingenti lavori di riqualificazione.

Alcuni adolescenti, con ogni probabilità quattro, hanno squarciato la tela dei due palloni verdi dei campi da tennis, secondo le perizie dell’ufficio tecnico soltanto questa azione vale alla comunità casnatese circa 40mila euro. «Non sono stati gli zingari, i migranti o che altro, ma quattro ragazzetti locali – ha spiegato Fabio Bulgheroni durante il consiglio comunale di giovedì sera – figli di famiglie benestanti. Li abbiamo individuati, li stiamo identificando e contiamo presto di poterli metterli davanti alle loro responsabilità. A quel punto sapremo a chi rivolgerci per farci ripagare i danni subiti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA