Casnate, Viola ha fretta
Il papà la fa nascere in casa

Non ha aspettato l’arrivo dell’ambulanza: ora è in ospedale, sta bene. «Il dottore mi guidava al telefono, mi ha aiutato mia suocera. È qualcosa di indescrivibile»

Casnate, Viola ha fretta Il papà la fa nascere in casa
La prima foto scattata alla piccola Viola Burzese, nata in casa

«Mentre il dottore mi spiegava al telefono cosa fare, mia figlia iniziava ad uscire. È un qualcosa di indescrivibile: ha pianto subito, mi si è aperto il cuore, stava bene».

Sarà che nel pancione ci è stata anche oltre il tempo stabilito, sarà che non vedeva l’ora di essere coccolata tra le braccia dei suoi genitori, ma Viola ha avuto una gran fretta di nascere, tanto da non aspettare nemmeno l’arrivo dell’ambulanza.

È stato papà Michele Burzese, guidato dal medico tramite cellulare mantenuto all’orecchio dalla suocera, a far venire alla luce ieri mattina la sua splendida bambina direttamente nella loro casa di Casnate con Bernate.

La famiglia Burzese non si è ancora resa bene conto di quanto accaduto, ma la felicità di avere la piccola Viola tra le braccia, bella e sana, supera qualsiasi emozione.

(Daniela Colombo)

Il racconto completo sul quotidiano La Provincia in edicola martedì 27 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}