Centro civico, lavori sospesi  dopo l’infortunio all’operaio
Il luogo dell’infortunio a Tavernerio, il cantiere è sospeso

Centro civico, lavori sospesi

dopo l’infortunio all’operaio

Tavernerio, trenta giorni di prognosi per l’operaio

Cantiere per la sistemazione e il rifacimento del tetto del centro civico di Ponzate sospeso, dopo il grave infortunio avvenuto nella mattinata di mercoledì. L’Ats ha deciso di bloccare i lavori e di richiedere adeguamenti in materia di sicurezza prima di ridare il via libera al proseguimento dei lavori. L’operaio di 52 anni caduto da un’altezza superiore ai sette metri resta con una prognosi a 30 giorni e fratture multiple costali e vertebrali. Visti il volo e la dinamica dell’incidente, il ferito, pur rimanendo in condizioni gravi, può tirare un sospiro di sollievo.

Il sindaco Mirko Paulon, spiega che l’Ats, intervenuta come sempre in caso di infortuni sul lavoro, ha chiesto adeguamenti: «Si terrà un incontro tra le parti, con la presenza dell’azienda e del responsabile della sicurezza il 23 luglio – spiega il primo cittadino – In quella sede si capirà come procedere. Al momento il cantiere è solo sospeso, ma non sotto sequestro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA