Cerca di raggirare due anziani  In fuga il falso tecnico dell’acqua
Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri di Faloppio

Cerca di raggirare due anziani

In fuga il falso tecnico dell’acqua

Colverde: tentativo di truffa a Parè: il malvivente è entrato in casa per fantomatici controlli. La donna si è insospettita dando l’allarme

Il copione non cambia mai. Il cartellino appeso alla giacca, i modi gentili, una conoscenza millantata per far cadere le ultime barriere. E poi il furto, i ricordi di una vita che finiscono in una tasca e spariscono per sempre.

Questa volta, tuttavia, il finto tecnico dell’acqua che aveva preso di mira una coppia di anziani, è stato costretto a darsela a gambe, per la reazione - certamente inattesa - dei due che hanno capito di essere diventati un bersaglio.

L’episodio risale a giovedì mattina prima delle 9 in via Cavour a Colverde in località Parè. Il malvivente, un giovane sui trent’anni con tanto di cartellino fasullo appeso sulla giacca si è presentato alla porta dell’abitazione di una coppia di anziani, spacciandosi come un tecnico incaricato di controllare la qualità dell’acqua e che per farlo doveva entrare in casa per chiudere il contatore.

I due anziani, in totale buona fede, hanno fatto entrare il ladro che li ha subito invitati a mettere tutti i preziosi nel congelatore. Poi ha tolto uno spray dalla tasca, spruzzandolo abbondantemente. Ma fortunatamente il colpo non è riuscito. Il finto tecnico ha raccontato alla moglie che era il figlio del vigile di Parè, ma la donna si è subito insospettita. Il malvivente ha farfugliato qualche parola, infilando la porta e dandosela a gambe. Immediato l’allarme. Il Comune invita a prestare attenzione,. (Laura Tartaglione)


© RIPRODUZIONE RISERVATA