Brienno, spento il semaforo  Anas  Sulla Regina torna la “normalità”
L’incolonnamento da Moltrasio (Foto by Palumbo)

Brienno, spento il semaforo Anas

Sulla Regina torna la “normalità”

Mattinata da incubo quella di lunedì 1 giugno per i lavori. Alle 12 l’intervento del sindaco Cavadini, alle 14 il via libera sulla statale

Un semaforo sul ponte del 2 Giugno. È quello che nella mattina di lunedì 1 giugno ha letteralmente mandato in tilt il traffico diretto verso centro lago. Alle 10 c’è chi ha impiegato due ore da Cernobbio per raggiungere Brienno. In tarda mattinata anche la strada vecchia a lago era praticamente intasata. Colpa di un semaforo acceso sulla Regina attivato dall’Anas all’esterno della galleria di Brienno per rifare le banchine e i cordoli della statale. Numerose le proteste degli automobilisti che, complice anche il trasferimento di molti nei luoghi di villeggiatura e nelle seconde case del centro e alto lago, sono costretti a procedere praticamente a passo d’uomo. Verso le 12 è intervenuto sul posto il sindaco di Brienno, Francesco Cavadini, che ha “ordinato” l’immediata sospensione del cantiere e lo spegnimento del semaforo. L’Anas ha accolto le richieste del sindaco. E alle 14 sulla statale è tornata la “normalità” con un traffico intenso ma scorrevole. Senza semafori a interrompere la circolazione a causa di “lavori urgenti” durante il ponte del 2 Giugno dopo settimane di inattività a causa del lockdown.


© RIPRODUZIONE RISERVATA