Colverde, avvelenato cagnolino  con un boccone in giardino
Mariaenza con il suo Pirata, il cagnolino avvelenato

Colverde, avvelenato cagnolino

con un boccone in giardino

E’ morto sotto gli occhi della famiglia durante le feste di Natale

Colverde

Senza cuore. Non si potrebbe definire in altro modo lo sconcertante attacco messo a segno nei giorni scorsi: il cagnolino di una ragazza è stato avvelenato con un boccone lasciato in giardino.

Sono state brutte feste natalizie quelle di una famiglia che risiede in via S.Giovanni Battista (la strada dietro la gelateria Arrighi) a Parè di Colverde e che ha visto il loro cagnolino, un meticcio maschio di nome Pirata di soli 2 anni morire davanti ai loro occhi.

Una storia sconcertante. La mamma di Mariaenza, una ragazza di 21 anni, verso le 17.30 è scesa in garage per prendere del pellet per la stufa e nel frattempo il simpatico cagnolino ne ha approfittato per farsi un giro nel giardino di casa. La signora Filomena ha visto che stava mangiando qualcosa ma non ci ha badato più di tanto.

Poi una volta tornata nell’appartamento insieme a Pirata, dopo solo mezz’ora il cagnolino ha iniziato a stare male. Convulsioni violente e, soprattutto, una grande fatica a reggersi sulle zampe. Poi il povero cagnolino di lì a poco - intorno alle 20 - è stato trovato disteso morto in casa. Subito la donna allarmata e spaventata di quanto accaduto ha avvertito il suo veterinario che secondo quanto raccontato dalla donna e dai sintomi riscontrati dal cagnolino, si tratterebbe di un boccone avvelenato che è stato letale per Pirata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA