Como, alta tensione

al centro migranti

Ennesimo alterco tra ospiti della struttura di via Regina Ma il numero è calato

Como, alta tensione al centro migranti
Il centro di via Regina Teodolinda

Ennesimo alterco

tra ospiti del centro

Ma il numero

è calato

Ancora una lite tra gli ospiti del centro di accoglienza migranti di via Regina Teodolinda, dove due giovani, di 26 e trent’anni, ieri sono venuti alle mani: niente di grave, anche se sul posto, per evitare che la lite degenerasse, sono intervenuti gli agenti della questura e la Croce rossa di Cernobbio.

Non c’è stato bisogno di cure, né di trasporto al pronto soccorso. I poliziotti hanno riportato la calma, impedendo che il bisticcio, sorto per motivi futili, sfociasse in violenza aperta.

Nondimeno, l’ennesimo alterco all’interno dello spazio riservato ai richiedenti asilo dà la misura del clima sempre teso che si respira tra gli ospiti. Attualmente sono circa centocinquanta gli occupanti del centro realizzato dal ministero dell’Interno e gestito dalla Prefettura in collaborazione con la Croce rossa.

La capienza massima è di circa trecento posti: dunque è calato il numero degli ospiti rispetto all’emergenza che si era registrata fino allo scorso anno. Ma l’attenzione resta alta, soprattutto in vista di nuovi arrivi di profughi dall’Africa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}