Como, riecco i cinghiali  Hanno invaso Garzola
Un cinghiale si mette quasi in posa davanti all’obiettivo (Foto by butti)

Como, riecco i cinghiali

Hanno invaso Garzola

Sempre più vicini alle case e incuranti della presenza umana

Como

Sono ormai talmente incuranti della presenza dell’uomo, che qualcuno giura di averli visti a bordo strada, per nulla spaventati dal passaggio delle auto. E c’è chi si è avvicinato abbastanza per fotografarli in primo piano, senza che questi si preoccupassero più di tanto.

Si moltiplicano le segnalazioni per l’invasione di cinghiali nelle aree boschive attorno alla città. Dopo le denunce dei residenti nella zona di Monte Olimpino e di Sagnino, sempre più preoccupati per le incursioni da parte dei cinghiali anche nelle vicinanze delle abitazioni, ora tocca a Garzola. Qui, a dire la verità, non si parla di avvistamenti, ma di una vera e propria invasione, almeno a sentire chi abita in zona.

In realtà una conferma arriva anche dalle fotografie scattate a intere famiglie di cinghiali sorprese a fare razzie negli orti del quartiere che conduce verso Civiglio.

Gli ungulati arrivano dai boschi attorno all’eremo di San Donato, a metà della montagna che conduce a Brunate, e si spingono fino anche a bordo della strada, incuranti del traffico automobilistico.

Gli esperti spiegano che sono principalmente due i motivi per queste invasioni. La prima: in inverno i cinghiali prediligono le incursioni negli orti, piuttosto che restare nella boscaglia. La seconda: lo stop alla caccia dovuto al lockdown ha consentito un ripopolamento nei nostri boschi. Anche a ridosso della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA