Da Fino in Calabria per fare una rapina  Tradito dai gioielli messi su Facebook
Il carcere del Bassone dove il giovane di Fino è rinchiuso in attesa dell’interrogatorio

Da Fino in Calabria per fare una rapina

Tradito dai gioielli messi su Facebook

Arrestato un giovane di 21 anni, con lui finiscono in carcere altre tre persone

Picchiato a sangue l’orefice, po la fuga con 230 mila euro di preziosi

È considerato uno dei protagonisti di una violenta rapina avvenuta quasi due anni fa a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, quando un anziano orefice fu picchiato a sangue per portagli via gioielli, per un valore di 230mila euro. Ed è stato scoperto anche grazie a Facebook, dopo che sono state messe online alcune foto della refurtiva.

Ora Simone Zerbi, 21 anni di Fino Mornasco, è stato arrestato ieri dagli agenti della squadra mobile della polizia di Como, in esecuzione di una custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari di Palmi, in provincia di Reggio Calabria, con le accuse di rapina e lesioni in concorso. Zerbi è stato condotto al Bassone, in attesa dell’interrogatorio di garanzia. L’ordinanza ha portato in carcere altre tre persone.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia


© RIPRODUZIONE RISERVATA