Deltaplano caduto, pilota in Rianimazione  «Ma Davide è un grande esperto»
Davide Martinelli con il deltaplano: il volo a vela è la sua grande passione

Deltaplano caduto, pilota in Rianimazione

«Ma Davide è un grande esperto»

L’uomo di Maslianico è ricoverato in prognosi riservata al Sant’Anna, ma non in pericolo di vita. L’istruttore Ronzoni: «Il Bisbino è un’università del volo a vela, favolosa eppure molto difficile»

Resta ricoverato all’ospedale Sant’Anna in prognosi riservata Davide Martinelli, il 49enne di Maslianico precipitato domenica pomeriggio con il suo deltaplano a Ronago. Una caduta che poteva avere un esito ben peggiore, visto che l’appassionato di volo libero, mentre perdeva quota è andato ad urtare alcuni cavi elettrici.

Martinelli è un pilota esperto e proprio per le sue capacità domenica ha deciso di decollare dal Monte Bisbino, uno dei punti di lancio più difficili. Una volta arrivato nella zona di Ronago, in prossimità di un prato nei pressi dell’azienda agricola dei fratelli Broggi, qualcosa è andato storto.

È arrivato l’elisoccorso del 118 che ha portato il ferito all’ospedale Sant’Anna. Martinelli è stato sottoposto ad una serie di accertamenti: è ricoverato in Rianimazione in prognosi riservata anche se i medici hanno definito stabili le sue condizioni. Nella brutta caduta l’uomo si è procurato la frattura di un femore, di un polso e del bacino, ma anche un importante trauma toracico.

Non è il primo incidente di volo per Martinelli. Del resto il deltaplano è considerato a tutti gli effetti uno sport estremo e i rischi non sono pochi. «Davide è stato mio alunno ed è un ottimo pilota – racconta Giovanni Ronzoni, direttore sportivo del “Volo libero Monte Bisbino” e campione di parapendio – abbiamo volato spesso insieme».

Probabile un errore umano , ma anche il meteo non è da escludere. Tutto sarà più chiaro nei prossimi giorni. «Davide è un ragazzo forte e serio, sono certo che presto starà bene – aggiunge Ronzoni – è uno dei pochi piloti in grado di lanciarsi dal Bisbino che è l’università del volo, perchè bellissimo ma allo stesso tempo molto difficile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA