Fino, i vigili sequestrano l’auto

Poi la restituiscono con le scuse

Il conducente era stato scoperto con un tasso alcolemico fuori norma, ma il livello rilevato non era tale da fare scattare il blocco del veicolo

Fino, i vigili sequestrano l’auto Poi la restituiscono con le scuse
Un’auto di servizio della polizia locale di Fino Mornasco
(Foto di archivio)

«I vigili di Fino mi hanno bloccato, per sbaglio, l’auto». Dopo il caso delle revisioni scadute delle auto comunali, compresa una volante della polizia locale, a Fino Mornasco c’è chi racconta i propri guai passati con gli agenti in paese.

«Volevano fermare l’auto di mio padre per 180 giorni, per errore però. Infatti poi ce l’hanno restituita con tanto di scuse – racconta una cittadina finese –: è successo all’inizio del mese».

E spiega: «Purtroppo ad un controllo gli hanno fatto l’esame del palloncino ed era sopra ai livelli consentiti, pur senza aver combinato incidenti o peggio ferimenti. Giusto così, per carità, è la legge».

«Ma oltre alla multa e a tutte le conseguenze del caso - aggiunge - la polizia locale di Fino Mornasco ha anche bloccato la vettura. Questo cinema è durato per sei giorni, finché non ho messo di mezzo l’avvocato».

Secondo la signora e il suo legale non ci sarebbero stati gli estremi, codice della strada alla mano, per il fermo amministrativo dell’auto. «Proprio così – spiega la donna– chiesti lumi al comando ci hanno ridato chiavi e macchina, stracciando il verbale che avevano compilato». I

l verbale dei vigili, più che stracciato, è stato annullato con effetto immediato e in autotutela dal comandante della polizia Matteo Trimigno. Contattato ieri il commissario, impegnato in altri servizi, ha detto che fornirà in seguito altri dettagli sul caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True