Fino, mini telecamere contro i maleducati  Finita la pacchia per i furbetti dei rifiuti

Fino, mini telecamere contro i maleducati

Finita la pacchia per i furbetti dei rifiuti

Acquistato anche un impianto leggi targhe da posizionare sulla Statale dei Giovi

Arrivano le telecamere full hd per leggere le targhe sull’ex statale dei Giovi. L’amministrazione comunale di Fino Mornasco ha deciso di potenziare e il proprio sistema di video sorveglianza acquistando per circa quattromila euro un componente tecnologico capace di memorizzare le targhe dei veicoli di passaggio sui principali assi viari, uno strumento utile a migliorare le sedici postazioni statiche già presenti sul territorio soprattutto perché permette di individuare chi non è in regola con l’assicrazione o la revisione del mezzo

«Abbiamo acquistato un apparato per la lettura delle targhe – spiega il sindaco Giuseppe Napoli – lo utilizzeremo in un paio di punti cruciali, a turno, sulle arterie principali, in particolare sull’ex statale dei Giovi».

Il comando della polizia locale ha già sott’occhio un sistema live, con la wirelss in tempo reale gli agenti possono controllare movimenti e immagini, da ora anche le targhe.

Ci sono due occhi elettronici tra l’ex statale dei Giovi e via Risorgimento, uno al municipio, nell’area giochi del parco, al parcheggio dell’Ottagono e al parcheggio vicino all’autostrada, in piazza mercato, davanti alla chiesa, alla piazzola ecologica, all’anagrafe, in piazza Pace e a Socco davanti alle scuole, sulla chiesa e al polo civico.

In più l’amministrazione finese ha acquistato da poche settimane tre foto trappole, ovvero delle piccole telecamere installabili sui pali della luce, sugli alberi, in posti utili a controllare movimenti sospetti e reati, dall’abbandono dei rifiuti allo spaccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA