Grandate, il sogno ortodosso  «La falegnameria torni una chiesa»
Il falegname Nando Scavo al lavoro nel laboratorio all’interno della vecchia chiesa parrocchiale (Foto by Foto Pozzoni)

Grandate, il sogno ortodosso

«La falegnameria torni una chiesa»

Ora San Bartolomeo ospita la bottega Scavo. Ma la comunità dell’Est ha già chiesto informazioni. L’obiettivo: ridare un uso religioso al vecchio edificio

Cosa ci fanno dei pope ortodossi in giro per Grandate? Sognano di ristrutturare l’antica chiesa di San Bartolomeo, oggi la bottega di un falegname.

Con i classici copricapo grecoromani e le icone al seguito, questo mese un gruppo di religiosi ortodossi ha visitato il paese: questa comunità dell’Est Europa è in cerca di una casa, un luogo in cui ritrovarsi e pregare.

Una possibile destinazione è la chiesetta di via Verdi, sede della falegnemeria Scavo.

I pope hanno dato un’occhiata alla suggestiva bottega con il proprietario. Ma non solo: si sono anche recati agli uffici comunali per consultare i mappali e chiedere lumi sull’uso di destinazione.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di SABATO 1 agosto 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA