Guanzate, furto nella villa        del consigliere comunale
La zona residenziale del Cinq Fo’ a Guanzate

Guanzate, furto nella villa

del consigliere comunale

È avvenuto nella serata di martedì al residence Cinq Fo’, in casa non c’era nessuno

Una villa nel centro residenziale Cinq Fo’ nel mirino dei malviventi.

Nella serata di martedì, dopo le 18, approfittando dell’assenza dei proprietari nel pomeriggio, i ladri sono riusciti ad entrare nella villa di proprietà del consigliere comunale del Gruppo Misto Enrico Santin.

L’avvocato Santin si trovava da un cliente a Cernobbio, mentre la moglie era a Milano. Forse i malviventi hanno tenuto d’occhio i movimenti del legale e della moglie e ne hanno approfittato. In pochi minuti si sono impossessati di alcuni oggetti di valore. I ladri non hanno avuto il tempo di arraffare altro e sono fuggiti attraverso i boschi.

«Mia moglie mi ha avvertito che riceveva dei messaggi relativi all’allarme. Sono immediatamente tornato a casa e mi sono messo in contatto con il 112. Una risposta immediata - fa notare l’avvocato Santin- perché ero al cancello e pochi minuti dopo è arrivata una pattuglia composta dal comandante dei carabinieri di Appiano e altri militari. Mi sono sentito protetto perché otto carabinieri, hanno perlustrato ogni lato della villa».

«Purtroppo i ladri erano fuggiti attraverso il bosco, da dove erano arrivati- prosegue nel suo racconto l’avvocato - Si sono introdotti, attraverso un cancelletto, scardinandone il lucchetto e poi sono entrati dalla portafinestra della cucina. Hanno rovistato in ogni locale della casa e strappato i sensori dell’allarme». Rubati un orologio, gioeilli, e un profumo, Chanel n. 5.


© RIPRODUZIONE RISERVATA