I ladri chiudono un alano in cucina  E fuggono con 20mila euro di bottino
Le villette prese di mira dai ladri in via dei Gardanesi

I ladri chiudono un alano in cucina

E fuggono con 20mila euro di bottino

A Lipomo colpo a segno in via dei Gardanesi: il cane non avrebbe reagito di fronte agli intrusi. Sottratti due orologi di valore e diversi gioielli

Nuovo raid dei soliti ignoti che mercoledì sera hanno messo a segno un nuovo furto in via dei Gardanesi, una strada consortile posta al confine con Montorfano, che si imbocca poco prima di arrivare alla curva del ristorante Sant’Andrea.

Non ci sono lampioni, cosa questa che avvantaggia e non poco i malintenzionati. La via, è lunga poche centinaia di metri è in parte sterrata con grossi avvallamenti. Qui vivono da alcune decine d’anni una ventina di famiglie.

Mercoledì, approfittando dell’oscurità e della mancanza di illuminazione pubblica, i ladri andando verso il bosco, hanno fatto incursione in una villetta tra le 18 e le 19 circa. I proprietari a quell’ora non erano in casa. A quanto pare l’abitazione non era munita di allarme ma il grande cane presente, un alano, è rimasto inerte di fronte ai ladri che, per andare a caccia di soldi e oggetti di valore, lo hanno chiuso in cucina.

I malviventi hanno avviato una repentina perquisizione della villa arraffando oggetti d’oro, preziosi, alcuni orologi tra cui un paio di orologi (un Rolex e un Tissot). Al rientro a casa per cena la proprietaria, aprendo la porta ha subito notato che il cane non le è andata incontro come di solito fa e ha subito intuito che qualcosa non andava.

Ha fatto immediatamente una ricognizione nelle stanze della casa, scoprendo il blitz dei ladri. Da una sommaria stima il bottino degli orologi e dei gioielli sottratti ammonterebbe a una cifra che si aggira attorno ai 20 mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA