Il sindaco di Cernobbio
«Fusione per sopravvivere»

Furgoni spiega il “sì” al referendum del 22 ottobre per unirsi a Moltrasio e Carate Urio: «Troppi tagli, i piccoli Comuni non ce la fanno»

Il sindaco di Cernobbio «Fusione per sopravvivere»
Il sindaco di Cernobbio, Paolo Furgoni

Poche settimane alla chiamata alle urne. Il prossimo 22 ottobre infatti, in concomitanza con il voto per l’autonomia della Lombardia, i residenti saranno chiamati anche al voto per il referendum per la fusione dei Comuni di Cernobbio, Moltrasio e Carate Urio.

L’unione delle tre realtà è l’unica opportunità per consentire un futuro economico alle amministrazioni secondo il sindaco di Cernobbio Paolo Furgoni che spiega le ragioni del “si” .

Perchè un unico grande ente potrebbe cambiare il futuro di questo territorio?

«Ancora una volta voglio sottolineare che non è una mia battaglia personale ma la battaglia di tutti. Nessuno ha da perdere in questo caso e tutti hanno da guadagnare. Con la fusione si avranno più risorse a disposizione, dopo anni di tagli» spiega il primo cittadino.

L’intervista completa sul giornale in edicola martedì 3 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}