In minimoto a 10 anni  “Stonerino” vince subito
José Salvans Juarez con il papà Armando

In minimoto a 10 anni

“Stonerino” vince subito

José Salvans Juarez di Villa Guardia ha stracciato tutti su un bolide da 160cc alla sua prima gara nel Veneto: «Alla guida è spettacolare come il pilota americano»

Dalla minimoto alla Minigp, continua la “corsa” di José Salvans Juarez. Lo “Stonerino” (come è chiamato in onore del campione Casey Stoner) di Villa Guardia ha iniziato il campionato della Fmi (federazione motociclistica italiana) ad Adria, provincia di Padova, ed è subito schizzato in testa alla classifica con l’en plein di 500 punti, la coppa di primo classificato e il record di categoria nel circuito girando in 58.893 secondi.

José va in moto da quando aveva tre anni e negli ultimi quattro è passato dalle minimoto di 40 di cilindrata alla sua 160 cc, 4 marce e motore a 4 tempi. In più, chi vedesse un tir di 18 metri del Top Driver Team Tramo by Stonerino, sappia che è l’officina mobile del suo team. José compirà 11 anni ad agosto, ha occhi vispi e scuri, capelli illuminati di biondo, il sorriso sempre sulle labbra quando racconta di come gira in pista e poi la grinta e la passione che accendono chi corre con la moto da quando aveva solo tre anni.

Il papà di José si chiama Armando, è originario di Barcellona ed è lui che ha contagiato tutta la famiglia. Oggi eccolo girare con il suo numero 27 e l’appellativo di Stonerino. «A José Casey Stoner è sempre piaciuto – dice il papà Armando - è il suo idolo e chi vedeva girare in moto José quando aveva quattro anni, ha iniziato a dire che guidava in modo spettacolare proprio come Stoner; da qui Stonerino, così lo chiamano simpaticamente tutti».

Leggi la storia completa sul giornale in edicola domenica 23 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA