La carica degli scout  «Una scuola di vita  nel segno della natura»
Alcuni dei ragazzi che partecipano al raduno regionale (Foto by foto pozzoni)

La carica degli scout

«Una scuola di vita

nel segno della natura»

Villa GuardiaNel parco di villa Balestrini da ieri

sono accampati settecento lupetti del Cngei

Oltre duemila, di tutte le età, i partecipanti al raduno

Duemila scout della Cngei, l’associazione laica, ieri pomeriggio sono arrivati da tutta la Lombardia a Villa Guardia e Como. Si tratta di un raduno che si svolge una volta ogni quattro anni. Dopo Bergamo e Seveso che hanno ospitato le edizioni precedenti quest’anno è stata scelta Como anche per la concomitanza con il centenario dalla fondazione dello scoutismo in provincia. I lupetti e i loro capi faranno un campo semi-urbano di tre giorni dedicato all’immigrazione e dell’accoglienza, avvicinandosi a tematiche delicate e complesse attraverso attività ludiche o di tipo sociale adatte ad ogni fascia di età.

Il cuore della manifestazione è il parco comunale di Villa Balestrini, a Villa Guardia, dove sono concentrati 715 lupetti, cioè gli scout dagli otto agli undici anni. Sono i più piccoli e dormono nelle scuole elementare e media di Villa Guardia. Gli esploratori, cioè i ragazzi dai 12 ai 15 anni, dormono in tenda nei prati del Ranch Gaudenzia, sempre a Villa Guardia, grazie alla disponibilità dei proprietari. Oggi saranno nelle aree boschive della cintura urbana per attività di orientamento e gioco.

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 24 aprile

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA