Le case di Blevio ancora a secco  «La situazione è insostenibile»
L’intervento d’emergenza effettuato pochi giorni fa

Le case di Blevio ancora a secco

«La situazione è insostenibile»

Ancora problemi con l’acquedotto: a patirne sono state le frazioni più in alto

Acqua di Blevio, atto terzo; in nemmeno una settimana la popolazione locale si è trovata nella giornata di ieri a dover fare fronte all’ennesima emergenza di questo periodo funestato anche dal coronavirus.

L’allarme è scattato nel pomeriggio in frazione Capovico, quando alcuni residenti hanno denunciato il disservizio, affidando i loro pensieri come ormai consudetudine ai social. In breve l’sos ha raggiunto la vicina frazione di Sopravilla, il più grande tra i sette nuclei bleviani, quindi segnalazioni sono giunte anche da Sorte dalla località Castello, circa all’opposto del paese. «La situazione è decisamente insostenibile», afferma Francesco Tomassini, che con la famiglia è giunto a Blevio da Milano ed in questo periodo dimora, appunto, a Capovico.

Il sindaco Alberto Trabucchi si è scusato per il disagio, e ha confermato che stanno lavorando costantemente all’acquedotto per risolvere il problema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA