L’elisoccorso atterra e urta un palo  Interviene la gru per rimuoverlo
L’elisoccorso del 118 bloccato a Lierna mentre viene recuperato da una gru

L’elisoccorso atterra e urta un palo

Interviene la gru per rimuoverlo

L’elicottero comasco era in missione a Lierna, il problema in fase di atterraggio

Il palo di metallo era coperto dall’erba. Fermo tecnico per motivi precauzionali

Un palo in ferro nascosto dall’erba alta ha costretto l’elisoccorso di Como a chiamare il “carro attrezzi”. Un urto in fase di atterraggio che ha messo fuori uso - per motivi precauzionali e di sicurezza - l’Aw 139 in servizio alla base dell’elisoccorso del 118 a Villa Guardia.

Nessun problema per l’equipaggio che si trovava a bordo, né tantomeno per eventuali pazienti - in quel momento, infatti, sul velivolo d’emergenza vi era soltanto l’équipe medica e quella tecnica - e danni da quantificare, ma comunque pare contenuti, per lo stesso mezzo di soccorso. Poche, fortunatamente, anche le ripercussioni per il servizio, già operativo fin dal giorno successivo, quando la Babcock International, la società che ha in appalto la gestione tecnica del servizio, ha fornito un elicottero sostitutivo.

Atterraggio con danno

L’elicottero era decollato da Villa Guardia alla volta della zona Riva bianca per prestare soccorso a una pensionata colta da grave malore mentre si trovava nel lago e stava facendo il bagno. Arrivato in zona il comandante ha valutato l’impossibilità di atterrare in prossimità della spiaggia, troppo affollata, quindi ha deciso di scendere in un campo ai lati della provinciale non distante dal lago.

Nascosto in mezzo all’erba alta, però, c’era un palo di metallo, urtato dall’elicottero nel momento in cui ha appoggiato i pattini al suolo.

Mentre l’équipe medica prestava soccorso all’anziana donna colta dal grave malore, il tecnico di volo e i piloti hanno controllato i danni riportati dal velivolo. Il palo ha danneggiato un coperchio che si trova sotto la pancia dell’Augusta Westland 139. Da qui la decisione del comandante di bloccare, per motivi precauzionali legati agli standard di sicurezza, il mezzo.

Per spostare l’elisoccorso, rimasto “parcheggiato” per ore nel campo accanto alla strada provinciale, in serata è arrivata una gru che ha caricato il mezzo su un camion, per poterlo poi trasferire in hangar per procedere ai controlli del caso e valutare l’entità dei danni subiti. Un’operazione compiuta nel corso della nottata per evitare eccessive ripercussioni al traffico nella zona.

Già nella giornata di venerdì un altro elicottero era stato messo a disposizione della base del 118 di Como, in attesa di restituire l’operatività all’Aw 139 comasco.

Sul fronte dell’intervento di soccorso sulla spiaggia di Riva bianca a Lierna, i sanitari dell’équipe medica dell’elisoccorso hanno dovuto rianimare l’anziana donna, 73 anni, affetta da Alzheimer. Dopo aver stabilizzata la paziente, la pensionata è stata quindi trasportata all’ospedale Manzoni, in ambulanza, dov’è stata ricoverata in gravi condizioni.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA