Lipomo, meno incidenti sull’ex Statale  Grazie a controlli e segnaletica
La segnaletica orizzontale sulla Provinciale a Lipomo

Lipomo, meno incidenti sull’ex Statale

Grazie a controlli e segnaletica

Nel giro di tre anni gli interventi della Polizia locale sono scesi da 27 fino a 11

E il comandante annuncia l’utilizzo del telelaser per contrastare

La via Provinciale - l’ex Statale 342 Briantea conosciuta come Como-Bergamo e che taglia in due l’abitato di Lipomo - è storicamente una delle strade a più alto indice di incidentalità. Colpa, naturalmente dell’elevato flusso di traffico che si sviluppa nei due sensi di marcia nelle 24 ore ed è stimato in oltre 60 mila autoveicoli. Di qui gli investimenti di pedoni con conseguenze più o meno gravi. Senza contare i tamponamenti dovuti il più delle volte a distrazioni dei guidatori che creano intralci alla circolazione e lunghi incolonnamenti di auto con estenuanti perdite di tempo. Eppure qualcosa sta cambiando in meglio.

Per la polizia locale, guidata dal comandante Stefano Miali, il bilancio dell’anno che si è appena concluso è stato piuttosto positivo perché si è passati dai 27 incidenti rilevati nel 2014 ai 17 nel 2015 e agli 11 del 2016. Ovviamente questi sono solo i dati in possesso del comune perché altri incidenti sono stati rilevati dalla Polizia stradale e dai Carabinieri.

«La flessione degli incidenti riscontrati – rileva il comandante Miali - si deve soprattutto alla presenza e ad un maggior controllo effettuato dagli agenti in particolare sulla Provinciale durante l’arco della giornata. Per il 2017 per contrastare il fenomeno del mancato rispetto dei limiti di velocità saranno messi in atto anche controlli con il telelaser che permettono di contestare e sanzionare subito gli indisciplinati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA