Lipomo, mountain bike pericolose  «A rischio le passeggiate nei boschi»

Lipomo, mountain bike pericolose

«A rischio le passeggiate nei boschi»

Tante le lamentele degli escursionisti: «I sentieri della Valbasca trasformati in piste» - Il consigliere Graziani: «Comportamenti scorretti, i carabinieri forestali stanno intervenendo»

Sta diventando un problema la frequentazione dei sentieri della Valbasca per colpa di alcuni ciclisti che da qualche anno a questa parte hanno cominciato a riempire il bosco di piste per le mountain bike.

Sono piste che oramai attraversano tutto il bosco, sia sul territorio di Lipomo che su quelli confinanti di Como, Montorfano e Capiago, A volte si collegano fra loro e sfruttano parte dei sentieri battuti, in altri casi semplicemente li attraversano. I ciclisti per il loro divertimento tendono a scendere ad alta velocità, ma vista la promiscuità con gli escursionisti, si creano situazioni di pericolo.

«Recentemente alcuni giovani hanno ritenuto di percorrere la Valbasca pensando alle prossime Olimpiadi - racconta lo sportivissimo Sandro Mavilia - dando troppa forza ai tricipiti femorali e ai polpacci per aumentare la velocità in modo sconsiderato e ancor più pericoloso per bambini che escono improvvisamente giocando da dietro ai cespugli o per cani temporaneamente in libertà, concessa dagli affezionati padroni»

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 19 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA