L’ufficio postale è mobile  Tutti in coda sotto il sole
Tutti in coda sotto il sole davanti all’ufficio mobile (Butti)

L’ufficio postale è mobile

Tutti in coda sotto il sole

Cernobbio: soluzione provvisoria per i lavori di manutenzione

«Buona cosa mantenere il servizio, ma non se questo vuol dire costringere i cittadini a code sotto al sole». Simona Saladini, consigliere di minoranza, critica la decisione di Poste Italiane di aprire un ufficio postale mobile all’esterno della sede di piazza Mazzini a Cernobbio, in occasione di alcuni lavori all’interno della struttura.

L’iniziativa è stata avviata da Poste Italiane, in accordo con l’amministrazione comunale, lo scorso 8 luglio, per scongiurare la chiusura degli sportelli in occasione di alcuni lavori di manutenzione. Il mezzo ad alta tecnologia sarà attivo fino al prossimo 31 luglio. Peccato che il gran caldo sta provocando qualche disagio ai cittadini. Il “pulmino postale” è stato posizionato all’esterno della sede dell’ufficio postale, in un’area al sole. Scusandosi del disagio per i cittadini, la società spiega che il mezzo è stato posizionato su terreno di proprietà di Poste Italiane. Le alternative possibili individuate dai tecnici erano quella attuale, e cioè all’esterno dell’ingresso principale, anche per far individuare con più facilità il servizio sostitutivo, o di posizionare il mezzo sul retro dello stabile, sempre nel perimetro di proprietà di Poste. Questa seconda soluzione però è stata poi abbandonata in quanto il mezzo mobile sarebbe stato parcheggiato in prossimità della sede della Croce Rossa del Basso Lario, dove per ovvie ragioni c’è il passaggio dei mezzi di soccorso.

L’articolo completo su La Provincia di mercoledì 24 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA