Luisago, il tacchino non era avariato

Si scusa l’azienda: «Colpa del sugo»

Alcune mamme avevano protestato per il pasto proposto alle elementari. Aclichef ha precisato: «Volevamo solo insaporire gli hamburger, non lo faremo più»

Luisago, il tacchino non era avariato Si scusa l’azienda: «Colpa del sugo»
Uno degli incontri degli chef della società per il corso dei minicuochi

Tacchino avariato alle elementari di Luisago? Era solo un po’ troppo condito. Nei giorni scorsi un gruppo di cinque mamme ha fatto una segnalazione al Comune per un pranzo della mensa delle scuole che i loro figli non avevano affatto gradito.

I bambini hanno raccontato che il tacchino non era buono, era troppo saporito, alcuni quindi genitori sono arrivati a temere che la carne potesse essere avariata, o comunque non di prima qualità.

L’amministrazione comunale ha convocato la scorsa settimana Aclichef, la ditta che da Grandate prepara i pasti per le scuole di buona parte della provincia di Como. Cuochi e genitori, bolle alla mano, hanno appurato che il tacchino non era avariato: si è trattato invece di una dose aggiuntiva di condimento usato per insaporire il piatto.

«Quella mattina abbiamo preparato una partita di tremila hamburger di tacchino – spiega il referente dell’Aclichef Francesco Iaquinta, per altro un cittadino di Luisago – di una delle più note e storiche aziende italiane. Dovevamo semplicemente cuocerli, ma ci sembravano troppo asciutti. Quindi abbiamo cercato di insaporirli con un po’ di sugo di carne, niente curry o spezie strane».

«Certo grazie alla riduzione il sapore sarà risultato un po’ più deciso. Per carità, non ci azzarderemo mai più a tentare qualche aggiustamento all’ultimo, ma la stragrande maggioranza degli alunni comaschi non si è lamentato troppo» aggiunge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True