Ospedale Sant’Anna, a mezzogiorno  impossibile parcheggiare l’auto
Cinque piani di posteggi tutti occupati: situazione tipica di ogni mezzogiorno al Sant’Anna

Ospedale Sant’Anna, a mezzogiorno

impossibile parcheggiare l’auto

Tre giornate di rilevamenti confermano il problema per chi arriva al Sant’Anna.

Completo. tutto rosso il pannello che segnala i posti liberi al parcheggio dell’ospedale Sant’Anna. Su tre giorni di verifica (da lunedì a ieri) la situazione intorno alle 12 è sempre la stessa: impossibile trovare un posto. Parcheggi completi e le due rotatorie in zona ospedale con le auto in divieto di sosta. Risultato, caos fuori e dentro il parcheggio.

La situazione non cambia quando di posti liberi segnalati dal pannello ce n’è qualcuno, ad esempio 5, come martedì; le auto entrano girano a vuoto, non trovano posto e vanno a parcheggiare al Bennet, magari pagando la prima ora se sono trascorsi più di 20 minuti dall’ingresso. I posti liberi ci sono – spiegano dal parcheggio – ma spesso non si riesce a posteggiare perché troppo risicati gli spazi. È capitato a tanti.

«I parcheggi sono spesso pieni – conferma Pierluigi Mascetti, sindaco di San Fermo - la problematica si è accentuata da quando sono arrivati i dipendenti da altre sedi. Avevamo risolto il problema a settembre, poi sono arrivati dipendenti non previsti è stato questo a portare all’insufficienza di posti. Certo che se l’azienda ospedaliera trasferisce tutti a San Fermo non è difficile pensare che non ci stiano».

«Ci siamo attivati fin da subito per risolvere il problema a prescindere dalle minacce dell’ospedale e di chi tutela una categoria (i dipendenti) a discapito della gente – precisa Mascetti - L’utenza viene messa a disagio, coloro che vanno a trovare i propri cari o che hanno bisogno di cure da questa situazione escono penalizzati».

L’Asst Lariana ribadisce quanto già scritto nella diffida inviata al Comune di San Fermo: «I dipendenti dell’ospedale pagano i parcheggi come gli altri, noi abbimoa monitorato sempre la situazione e in compenso San Fermo non ci ha mai fornito dati sulle utenze dei visitatori. Ribadiamo il fatto che non intendiamo realizzare un terzo parcheggio nel territorio di San Fermo»

© RIPRODUZIONE RISERVATA