Montano, avvicinano un bambino  Solo un malinteso  Ma sui social è allarme

Montano, avvicinano un bambino

Solo un malinteso

Ma sui social è allarme

whatsapp è stato denunciato

l’adescamento di un minore.

Tutto falso: i due si presentano

dai carabinieri e spiegano

Un bimbo di due anni e mezzo ha raccontato ai genitori di aver ricevuto l’invito a salire sull’auto da parte di due sconosciuti, due uomini che si trovavano a bordo di un’auto bianca.

Ma l’episodio, che si è trasformato in un vero e proprio allarme social diffuso attraverso whatsapp su diversi gruppi di genitori a Montano Lucino, in realtà è frutto esclusivamente di un malinteso.

Nessun tentativo di adescamento, anzi: i due protagonisti - loro malgrado - della denuncia erano preoccupati perché avevano visto il bimbo da solo. Il fatto è avvenuto il Primo Maggio in via Trivino a Montano Lucino.

«Una macchina bianca si è fermata a chiedere ad un bimbo piccolo che stava andando in bicicletta, se saliva in auto con loro. Fortunatamente i suoi genitori erano a circa 50 metri da lui» è l’allarme whatsapp.

I carabinieri di Lurate Caccivio, che ieri hanno raccolto la denuncia, hanno risolto il caso in poche ore. Su quell’auto c’erano due ragazzi di Montano che avevano visto il bimbo da solo (i genitori erano a una cinquantina di metri) e si erano preoccupati. Quando il bambino ha detto che mamma e papà si trovavano lì vicino, si sono allontanati: «Volevamo aiutare, non certo adescare» hanno detto ai carabinieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA