Montano, spaccio nei boschi  Arrestato dalla polizia

Montano, spaccio nei boschi

Arrestato dalla polizia

Aveva con sé 4 tipi di droga e una pistola scacciacani: l’episodio nell’area di via Olginati

Gli agenti delle Volanti della Questura di Como hanno arrestato ieri un marocchino di 20 anni, irregolare sul territorio nazionale, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri sera nell’area boschiva di Montano Lucino, via Olginati, gli agenti hanno notato la presenza sospetta di due persone a bordo di una vettura. Dopo qualche minuto giungeva un cittadino extracomunitario che cedeva ad una delle predette persone un involucro. Il personale di Polizia decideva di intervenire e, dopo un breve inseguimento, bloccava il cedente, un giovane marocchino, procedendo al suo accurato controllo.

Così è stato ritrovato diverso materiale nel suo borsello: diversi tipi di sostanze stupefacenti, 1.813 euro e 100 franchi svizzeri, un bilancino di precisione, una pistola scacciacani priva di tappo rosso, due telefoni cellulari e sacchetti e rotoli di cellophane per il confezionamento dello stupefacente. In particolare sono stati complessivamente rinvenuti, 40 grammi di hashish, 48 grammi di cocaina, 53 grammi di eroina, 4 grammi di marijuana.

Lo stupefacente, il denaro e tutti gli altri oggetti sono stati sottoposti a sequestro.

Il ventenne cittadino marocchino è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura, dove, dopo le formalità di rito, è stato tratto in arresto e portato in carcere al Bassone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA