Natale in sospeso: il prefetto chiede nuovi documenti a Como e Cernobbio

Prefettura «Impossibile decidere»: queste le parole con cui oggi si è chiusa la riunione alla presenza di Andrea Polichetti per il via libera ai due principali eventi natalizi nel comasco. A mancare sarebbero documenti importanti per stabilire le norme di sicurezza, tra questi anche il piano viabilistico

Natale in sospeso: il prefetto chiede nuovi documenti a Como e Cernobbio
Andrea Polichetti, prefetto di Como
(Foto di archivio)

Il prefetto di Como, Andrea Polichetti, nel corso della riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutasi questa mattina, ha chiesto un’integrazione di documenti e di informazioni importanti prima dare il via libera allo svolgimento dei due eventi che caratterizzeranno il Natale comasco. Si tratta, naturalmente, de Il Natale a Como e dei Balocchi di Cernobbio.

Le tempistiche però, soprattutto per Como, sono piuttosto stringenti: l’inizio degli eventi natalizi nel capoluogo è previsto per il 26 novembre, mentre Cernobbio ha un po’ di respiro in più dal momento che i Balocchi apriranno le loro porte ai visitatori dla 7 dicembre.

Nello specifico a mancare sarebbe un piano viabilistico straordinario - che nella riunione di questa mattina è stato esposto solo a voce - una documentazione integrata di informazioni circa la conformazione dei luoghi, il numero e le caratteristiche dei partecipanti finalizzate a definire misure di sicurezza che possano evitare ogni possibile criticità connessa ai due eventi.

Infatti il Comune di Como nel corso della riunione si è maggiormente concentrato sul dispositivo straordinario che regolerà la viabilità cittadina soprattutto in prossimità dei luoghi dove si svolgeranno i due eventi sinora programmati, ovvero le casette espositive in legno e la pista sul ghiaccio. Invece, il Comune di Cernobbio ha esposto un documento dal titolo “Provvedimenti di safety e security da adottare nelle pubbliche manifestazioni,” oltre a illustrare il dispositivo di regolazione straordinaria del traffico veicolare e pedonale, a sua volta perà senza consegnare un documento di pianificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA