«Non finiremo mai di dire grazie»  Lipomo premia gli eroi del bus
L’autista della Croce Rossa Mauro Mascetti mentre riceve la targa da parte del sindaco Alessio Cantaluppi

«Non finiremo mai di dire grazie»

Lipomo premia gli eroi del bus

Cerimonia a sorpresa in Consiglio, con la consegna di una targa da parte del sindaco. Applausi per Mauro Mascetti e l’accompagnatore della parrocchia

Poche parole, una semplice targa e un applauso nato dal cuore. La comunità di Lipomo ha voluto ringraziare così, in apertura di consiglio comunale, l’autista del pullman della Croce Rossa Mauro Mascetti e l’accompagnatore della parrocchia Giovanni Lo Dato.

Nomi ormai conosciuti e non soltanto a Lipomo. Sono i due adulti che stavano portando in Valtellina, e precisamente a Livigno, un gruppo di 24 giovanissimi dell’oratorio per partecipare al Grest organizzato dal parroco don Alfonso Rossi. E che si sono ritrovati nel bel mezzo di un brutto incidente, che non ha avuto conseguenze soltanto grazie al loro coraggio e sangue freddo.

Il sindaco Alessio Cantaluppi a nome dell’amministrazione comunale ha consegnato una targa di riconoscenza sulla quale è riportato: «L’Amministrazione Comunale, a nome di tutta la comunità di Lipomo, esprime profonda gratitudine a Giovanni Lo Dato e a Mauro Mascetti per aver gestito con saggezza e coraggio una situazione di grande pericolo per i nostri ragazzi. Lipomo 2021».

E ha poi aggiunto in aula: «Due persone che non smetteremo mai di ringraziare – ha detto il primo cittadino – per il loro grande coraggio e per aver saputo gestire con grande umiltà e modestia le varie interviste alle quali sono stati chiamati a rispondere».

Al termine della consegna delle targhe c’è stato uno scrosciante applauso all’indirizzo dei due che non si aspettavano questo grande attestato di stima e riconoscenza. (Pasquale Sarracco)


© RIPRODUZIONE RISERVATA