Nubifragio sulla Provincia
Danni, disagi, strade allagate

Settanta richieste di intervento in mezz’ora ai vigili del fuoco. Albero distrutto da un fulmine a Fino Mornasco. Treni in ritardo. Una pianta caduta a Lenno

Nubifragio sulla Provincia Danni, disagi, strade allagate
La recinzione del campo di calcio di Lenno divelta dalla furia del vento

Nubifragio sulla città e su gran parte della provincia, una pioggia torrenziale si è abbattuta sul territorio provinciale. Il centralino dei Vigili del Fuoco è stato tempestato di segnalazioni con una settantina di richieste di intervento in appena mezz’ora.

In città si segnalano danni in via XX Settembre e la chiusura di via Scalabrini. Traffico in tilt in diversi punti della convalle, alcune strade si sono trasformare in veri torrenti.

Le zone maggiormente colpite dal nubifragio sono: Casnate con Bernate, Bregnano, Fino Mornasco, Olgiate Comasco, Castelnuovo. Problemi anche sul lago: qualche ramo caduto sulla Regina, la recinzione del campo sportivo di Lenno di via degli Artigiani danneggiata e due piante cadute nel giardino di un complesso residenziale. Per chi stava tornando a casa in treno c’è stata mezz’ora di ritardo. I treni infatti hanno dovuto rallentare per l’improvvisa ondata di maltempo. Si segnalano anche un paio di imbarcazioni che sono state strappate agli ormeggi e sono alla deriva. In via San Pos a Grandate un fulmine ha abbattuto un albero molto grande che è franato in strada. L’albero ha colpito anche un palo dell’Enel e ci sono state anche alcune fiammelle.

L’albero ha bloccato la via. Sul posto i volontari del Lario per sedare un principio d’incendio. A Canzo manca da un’ora manca la corrente per via di più alberi caduti ovunque. Alberi caduti anche in via Dosso ad asso e sulla provinciale per Bellagio.

C’è stato anche un frontale sulla provinciale per Lecco per fortuna senza gravi conseguenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}