Palasampietro, ancora posti limitati  Il pubblico tornerà solo a maggio
Senza certificazioni l’impianto rimane accessibile a solo 99 persone

Palasampietro, ancora posti limitati

Il pubblico tornerà solo a maggio

Stagione ormai compromessa a Casnate con Bernate: l’agibilità resta di 99 persone. Ma si lavora comunque velocemente per ripristinare la piena capienza di duemila spettatori

Stagione ormai compromessa per l’agibilità del Palasampietro. La pratica per ottenere la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) procede tra i vari uffici coinvolti, ma a spanne la piena capienza dell’impianto (quasi 2.000 spettatori contro gli attuali 99) verrà ripristinata non prima di metà maggio.

Quando cioè la stagione sportiva sarà agli sgoccioli e i tempi per organizzare degli eventi saranno troppo ristretti. Dopo lo “stop and go” di gennaio, quando si è scoperto che il progettista incaricato dal Comune di Como tramite una gara e residente a Reggio Calabria non aveva comunicato ai vigili del fuoco i lavori svolti dal Comune di Casnate con Bernate (nella sorpresa generale, il faldone in mano ai pompieri era vuoto), i summit sono quindi ripresi regolarmente con un paio di mesi di ritardo e ora la pratica Palasampietro procede spedita.

«Procediamo come da programma – conferma il sindaco Fabio Bulgheroni -. Abbiamo tenuto una riunione tecnico-politica fra Casnate e Como, presenti anche gli assessori del capoluogo Vincenzo Bella e Marco Galli, ed è stata chiarita la situazione delle prescrizioni. E devo dire che da parte di Como c’è più collaborazione».

«Adesso quindi a Casnate siamo in attesa del progetto esecutivo del tecnico, che arriverà entro la prossima settimana - aggiunge il primo cittadino - . Dopodiché contiamo di terminare i lavori mancanti prima di Pasqua. Per l’agibilità bisognerà aspettare la presentazione della Scia, che dovrebbe avvenire entro fine aprile. Poi ci sarà una breve attesa prima del via libera».


© RIPRODUZIONE RISERVATA