Passeggiata alle origini  dell’apicoltura lariana
Le Passeggiate creative ritornano oggi sull’ex “Via del tram”

Passeggiata alle origini

dell’apicoltura lariana

Miele, storia e poesia: oggi da Solzago di Tavernerio all’eremo di San Donato un percorso scandito da assaggi e performance

Da Saffo e la sua isola di Lesbo, all’eremo di San Donato sopra Como, il passo è più breve di quanto non si pensi. La distanza verrà colmata con la Passeggiata Apiletteraria in programma oggi da Solzago di Tavernerio a Garzola Superiore (ritrovo alle 14 all’inizio della “Via del Tram”, incrocio via Raffaello-via San Bartolomeo).

Il percorso suggella il progetto di Apicoltura solidale, promosso da Auser Como con numerose realtà del territorio, tra cui l’associazione Sentiero dei Sogni, che cura la passeggiata odierna con il patrocinio del Comune di Tavernerio. L’itinerario ripercorre la storia dell’apicoltura a Como dalle origini a oggi, collegando attraverso una rete di sentieri recuperati negli ultimi anni alcune apicolture esistenti (Miele Gallo, Cooperativa Miledù...) con il luogo, la località Casina di Ponzate, dove si insediò il primo apicoltore della zona alla fine del ’700, il sacerdote Luigi Fontana, autore di un trattato “Del governo delle api” giunto fino a noi e disponibile su google books. Lungo il percorso assaggi di miele, testimonianze di apicoltori e momenti letterari in tema con le api e la salvaguardia dell’ambiente. Tra questi la performance poetico-teatrale “Exploding landscape” del trio Gli Scrivani di Bartleby, composto da Elisa Longo, Riccardo Giuseppe Mereu e Omar Gellera, proposta per la terza volta (sempre con delle varianti “site specific”) dopo il debutto al Festival internazionale di poesia di Milano e la recente replica a La Luna e i Calanchi di Aliano.

Gran finale nel quattrocentesco Eremo di San Donato, aperto per l’occasione (così come il nucleo storico di Casina, pur privato), dove è previsto un altro intervento letterario di Roberto De Angelis e dove si presenterà la neonata cooperativa Miledù, frutto di un progetto innovativo di integrazione dei migranti che ha portato a recuperare terrazzamenti abbandonati e a ridestinarli all’agricoltura (e all’apicoltura).

Conduce Pietro Berra, giornalista e poeta. Interventi di Maurizio Gallo, apicoltore, e Beppe Reynaud, architetto e presidente de La Città Possibile Como. Poesie sulle api scritte da grandi autori di ogni tempo, Saffo compresa, saranno lette cammin facendo da Lorena Mantovanelli. Posti esauriti, ma è possibile aggiungersi in caso di rinunce (controllare il sito www.passeggiatecreative.it)


© RIPRODUZIONE RISERVATA