Picchiato dal ladro   sorpreso dentro casa
La camera da letto messa a soqquadro dal ladro

Picchiato dal ladro

sorpreso dentro casa

Tavernerio: torna a casa con la moglie poco prima dell’ora di cena, sale al piano superiore e si trova davanti la torcia di un malvivente che, senza via di fuga, lo colpisce con una pedata

A tu per tu col ladro nella propria abitazione. Momenti di puro terrore quelli vissuti da una famiglia di Urago. Tutto ha inizio intorno alle 19.30 di martedì sera: la coppia di Urago, entrambi 66 anni, stava tornando a casa dopo essere stata fuori. Lasciano l’auto nel garage del piano interrato ma la porta che conduce all’abitazione è chiusa dall’interno.

L’uomo, a quel punto, entra dalla porta di ingresso dell’abitazione, sale nelle camere del piano superiore. Nel buio nota una torcia, accende la luce e si trova davanti un ladro: giovane, probabilmente dell’Est. Il malvivente, senza dire una parola, cerca una via di fuga ma l’unica è la porta dove si trova l’uomo. Quindi lo affronta, lo spintona e lo colpisce con un calcio al torace. Infine si dà alla fuga. Nessuna conseguenza fisica ma tanto terrore.

L’articolo completo su La Provincia di sabato 24 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA