«Più positivi tra i giovani  Ma c’è chi fa i tornei di calcio»
Il municipio di Casnate con Bernate

«Più positivi tra i giovani

Ma c’è chi fa i tornei di calcio»

Casnate con Bernate: il monito del sindaco Seregni: 60 contagiati, la metà tra i 24 e i 50 anni. «I carabinieri hanno dovuto intervenire per fermare una partita»

I casi di positivi al Covid continuano ad aumentare toccando quota 60, con più della metà tra i 24 e 50 anni, nel frattempo i Carabinieri si vedono impegnati ad interrompere un torneo di calcio con una sessantina di partecipanti, mentre la Polizia Locale previene altri assembramenti.

La situazione a Casnate con Bernate preoccupa non poco il sindaco Anna Seregni, che domenica ha diramato un altro comunicato con l’aggiornamento sull’andamento epidemiologico: dall’inizio della pandemia, quasi un cittadino su dieci è stato contagiato.

Eppure qualcuno che non rispetta le regole ancora c’è, come accaduto domenica 7 marzo, quando i Carabinieri sono intervenuti in via Verdi, dov’era in corso addirittura un torneo, come spiegato dal primo cittadino. «Abbiamo chiuso tutti i parchi e vietato l’accesso alle aree verdi del paese, considerando che settimana scorsa una sessantina di ragazzi si erano riuniti - ha confermato Seregni - è stato necessario l’intervento dei Carabinieri di Fino Mornasco, anche se al loro arrivo sono scappati, qualcuno probabilmente li aveva avvisati. Anche questo week-end è intervenuta la Polizia Locale, ma la situazione era molto più controllata. Io capisco quanto sia difficile, ma quello che sta accadendo mi preoccupa molto e ho chiesto agli agenti di procedere con multe nel caso non vengano rispettate le regole. Ci sono molti giovani positivi: dei 60 totali, 33 sono tra i 24 e 50 anni, mentre 8 persone sono tra i 75 e i 90. Penso, purtroppo, che questo numero non si fermerà». (Daniela Colombo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA