Protezione civile a Fino  L’allarme della Basf  sui display comunali
Il grande impianto chimico situato su un’area di 65 mila metri quadri. Uno scomodo vicino

Protezione civile a Fino

L’allarme della Basf

sui display comunali

L’azienda chimica di via Scalabrini aggiorna il piano nel caso di un’emergenza ambientale. Paga i nuovi pannelli su cui potrà segnalare i pericoli

Un piano di protezione per la Basf, così l’industria chimica di Fino Mornasco non fa più paura. O almeno punta ad alleviare sensibilmente questo suo scomodo primato. L’azienda ha acquistato dei nuovi tabelloni luminosi con display da mettere a disposizione del Comune. Sugli schermi compariranno messaggi per allertare la popolazione in caso di allarme allo stabilimento di via Scalabrini. I nuovi pannelli sostituiranno quelli ormai antiquati e fuori uso. Inadeguati.L’accordo tra amministrazione pubblica e impresa è già stato firmato. E a luglio si terrà un’assemblea pubblica.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia


© RIPRODUZIONE RISERVATA