Regalo di Natale non gradito?  «Portalo a Fino e facciamo lo scambio»

Regalo di Natale non gradito?

«Portalo a Fino e facciamo lo scambio»

Domani all’Ottagono, nel parco comunale di Fino, dalle 14.30 alle 16.30

Quante volte è capitato ad ognuno di noi di ricevere un regalo poco utile in casa propria o qualcosa che magari si ha già, da abbandonare in un angolo nascosto dei cassetti o, peggio ancora, buttare? Una situazione comunissima soprattutto a Natale, ma chissà che, proprio quell’oggetto, possa servire a qualcun altro. Ecco allora l’idea di organizzare a Fino Mornasco, il primo scambio dei “doppioni”. L’appuntamento è domani all’Ottagono, nel parco comunale di Fino, dalle 14.30 alle 16.30: un’iniziativa ideata da “Cercoffro” e, in particolare, da Giuseppe Leoni. «Hai ricevuto dei regali natalizi insoddisfacenti perché doppi o per altri motivi e quindi te ne vuoi liberare senza buttarli? – recita la locandina – hai oggetti usati simili a quelli nuovi che hai ricevuto in regalo? Portali presso l’Ottagono dove potrai scambiarli con qualcuno nelle tue stesse condizioni, trovare qualche oggetto più interessante del tuo in scambi pienamente soddisfacenti e in armonia».

Insomma, uno scambio per rendere tutti felici: per l’occasione sarà allestito anche uno spazio per lo scambio di figurine e cards. L’obiettivo di questa iniziativa è quello di evitare di gettare rifiuti, sia regali natalizi ritenuti poco utili, sia oggetti usati avendone simili avuti in regalo. «L’obiettivo è anche quello di far socializzare le persone, uno scambio faccia a faccia – spiega Leoni – un modo per conoscersi ed evitare di buttare via oggetti. L’idea è nata un po’ per questo». La partecipazione è libera, senza necessità di prenotazione anche se è preferibile segnalare la propria presenza a Giuseppe al 3356574682. Ognuno avrà a disposizione due sedie, una per sedersi e l’altra per esporre i propri oggetti.

Ogni cosa portata, che sia nuova o usata, dovrà essere in ottime condizioni, inoltre all’interno dell’Ottagono non sono ammessi oggetti “ingombranti”. Gli oggetti tecnologici nuovi, dovranno disporre della pertinente documentazione tecnica, compresi scontrini e garanzie, se ci sono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA