Renzi e il caso migranti  «Como non è Ventimiglia»

Renzi e il caso migranti

«Como non è Ventimiglia»

Le parole del premier al nostro quotidiano

a margine del summit Ambrosetti di Cernobbio

Non è stato alla stazione San Giovanni per vedere i circa 300 migranti (in diminuzione rispetto alle scorse settimane, quando erano stabilmente 500) accampati con l’intenzione di andare in Svizzera e, da lì, in Germania e nel nord Europa. Ma il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ieri a Villa D’Este di Cernobbio per il primo dei tre giorni del forum The European House Ambrosetti, ha affrontato il nodo dei migranti, reduce anche dall’incontro con la cancelliera tedesca Angela Merkel, parlando in esclusiva con “La Provincia”. «A Como il problema non è drammatico come a Ventimiglia - le sue parole affidate ai nostri taccuini poco prima di salire sull’elicottero diretto in Cina per il G20 - Ma la mia posizione è questa ed è chiara: è giusto salvare tutte le vite».


© RIPRODUZIONE RISERVATA