Retata di carabinieri e polizia locale  Sgominata banda di spacciatori a Parè
Un tratto nei boschi di via Bottìa: in questa zona gli spacciatori avevano organizzato un bivacco

Retata di carabinieri e polizia locale

Sgominata banda di spacciatori a Parè

SicurezzaDopo la segnalazione di un cittadino l’intervento dei militari di Faloppio e dei vigili

Un fermo e due fogli di via: i tre, tutti italiani, avevano allestito un bivacco nella zona delle cave

Retata a Colverde, sgominata una banda di spacciatori. Ieri mattina verso le 9 i carabinieri della stazione di Faloppio hanno portato a segno un’importante azione nei boschi Paré. Il risultato, stando almeno alle prime indiscrezioni filtrate dalle autorità, è un fermo per possesso di sostanze stupefacenti e due fogli di via.

Le persone che sono state colte in flagrante sono tutte di nazionalità italiana. Attorno a loro gravitava un giro di clienti, spesso intenti a comprare le dosi in questo smercio di droga nascosto in via Bottìa, nella parte bassa della strada, prima di raggiungere il centro sportivo.

Si tratta di una zona del paese piuttosto isolata, nelle vicinanze c’è un capannone industriale abbandonato e delle cave. Qui le forze dell’ordine, coadiuvate dalla polizia locale, hanno trovato un piccolo bivacco per spacciatori, con tende, sedie da campeggio, coltelli e bilancini.

Buona parte del merito dell’operazione anti droga va ad un comune cittadino di Colverde, che solo due giorni fa aveva avvertito l’amministrazione comunale dello spiacevole e pericoloso traffico nei boschi.

«Il mio ringraziamento va anzitutto ai carabinieri di Faloppio – commenta il sindaco di Colverde Cristian Tolettini – ed altrettanto al cittadino che ha informato del losco giro le autorità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA