San Fermo, 88 ospiti e nessun caso
«Le mascherine già da febbraio»

Quasi un record nella Rsadi via Bignami:«Restrizioni anticipate,forse hanno funzionato»

San Fermo, 88 ospiti e nessun caso «Le mascherine già da febbraio»
Il direttore Simone Moneta

«Stanno tutti bene», lo si dice senza urlarlo troppo e toccando ferro: tra gli 88 ospiti della casa di riposo Villa San Fermo e tra gli operatori sanitari nella Rsa di via Bignami, fortunatamente, il Coronavirus non è passato.

In un momento in cui tanti anziani nelle residenze sanitarie assistenziali si sono ammalati o sono morti per il Covid 19, una notizia positiva: nessun caso, con tanto di arcobaleno disegnato e di sorrisi rassicuranti da parte degli ospiti.

«Dal 24 febbraio abbiamo limitato le visite agli ospiti, consentendo l’ingresso ad un solo familiare e solo se dotato di mascherina – spiega il direttore Simone Moneta – poi abbiamo applicato le indicazioni contenute nel Dpcm del 4 marzo e dal giorno successivo abbiamo vietato l’ingresso agli esterni. Anche per le attività di animazione abbiamo applicato un maggior distanziamento tra gli ospiti».

Queste disposizioni all’inizio hanno scontentato un po’ i parenti, ma col senno di poi, oggi i parenti ringraziano. A Villa San Fermo gli ospiti sono comunque in contatto con i loro familiari, a Pasqua il team che si occupa dell’animazione, coordinato da Sara Speranza, ha creato un video di auguri i cui protagonisti sono gli anziani. E poi c’è “L’arcobaleno”, il giornaletto interno è stato inviato in forma digitale a tutti i parenti. (Paola Mascolo)

L’articolo completo su La Provincia di domenica 19 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA