San Fermo, alunni danno fuoco ai disegni   Allarme nei bagni della scuola primaria
L’uscita degli alunni dalla scuola

San Fermo, alunni danno fuoco ai disegni

Allarme nei bagni della scuola primaria

Bravata dei bambini di quinta, scoperta dal bidello che ha limitato i danni alla struttura. La preside Convenga: «Sono preadolescenti, per quanto hanno fatto vanno messi di fronte alle loro responsabilità»

«I bambini di una delle due classi quinta di San Fermo hanno cercato di incendiare i bagni con tre accendini portati da casa», la notizia passa veloce tra chi frequenta la scuola primaria di via Lancini a San Fermo, plesso dell’Istituto comprensivo di Como Prestino, e qualche bambino ha raccontato ai genitori cosa è successo a scuola.

Il risultato di quella che potrebbe essere una bravata, oppure qualcosa di più significativo e rivelatrice di un certo disagio, è che uno dei sanitari della scuola statale ora ha asse ed coperchio rovinati, ingialliti come se fossero vecchi, mentre sono nuovi perché i Comune di recentemente aveva sostituito i sanitari. Asse e coperchio appaiono come se non fossero stati puliti da tempo, somigliando a quei posaceneri ingialliti dalle sigarette.

Secondo quanto riportato dai bambini, e confermato dalla dirigente scolastica Simona Convenga, qualcuno, forse più di un bambino, ha dato fuoco a della carta. Il collaboratore scolastico ha sentito puzza di fumo e si è recato nei bagni dove ha trovato il malfatto. Pare che nei bagni ci fossero dei lavoretti, disegni eseguiti incollando sul foglio di carta degli elementi di plastica che stavano asciugando e che i bambini che hanno usato l’accendino lo abbiano fatto tentando di incendiare i lavoretti, premurandosi però di aprire la tavoletta del water e lasciando lì la carta incendiata, poco lontano dall’acqua contenuta nel vaso.

L’articolo completo sul La Provincia in edicola oggi, 21 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA