San Fermo, da oggi si parte con le multe

Tre velobox già attivi e altri tre in arrivo

San Fermo I cilindri arancioni su via Ravona, via De Cristoforis, al cippo della battaglia e a Cavallasca

San Fermo, da oggi si parte con le multe Tre velobox già attivi e altri tre in arrivo
Il velobox su via Ravona, imbrattato per disattivarlo san fermo autovelox
(Foto di Paola Mascolo)

Sicurezza e velobox: da oggi si parte con le multe. Il provvedimento annunciato a inizio mese dalla Polizia locale durante un incontro pubblico sarà attuato attraverso i 3 velobox più i 3 in arrivo.

I cilindri arancioni posti su via Ravona, via De Cristoforis, nei pressi del cippo della battaglia del 27 maggio e a Cavallasca, sempre lungo la Garibaldina all’incrocio con via Volta, da oggi inizieranno a far scattare le sanzioni per chi ha il piede pesante sull’acceleratore. Chi oltrepasserà il limite dei 50 all’ora sarà sanzionabile e i velobox saranno in modalità on per rilevare gli eccessi.

Una pattuglia si metterà nei pressi del velobox, attenzione, i vigili non hanno l’obbligo di essere ben visibili perché c’è già il velobox in tutto il suo colore che lo è ed avverte del controllo. E così scatteranno le multe, dopo i mesi di monitoraggio che hanno restituito risultati poco confortanti.Dai dati risulta che in uno solo dei tratti sorvegliati dall’omino arancione ci sarebbero 7801 infrazioni potenziali al giorno, che diventerebbero circa 3 milioni di multe all’anno. Entro il limite dei 50 km/h viaggia solo il 37 percento degli utenti (il 63 percento sempre in contravvenzione) alcuni sfrecciano a velocità impensabili anche in orario diurno: 162 km/h alle 17.30 a Cavallasca, 109 km/h, 106 e 105 tra le 16 e le 16.40 in via De Cristoforis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True