San Fermo,  vanno a dormire  con i ladri dentro casa
La zona presa di mira dai ladri nelle ultime notti dell’anno

San Fermo, vanno a dormire

con i ladri dentro casa

Derubata una coppia. I malviventi hanno chiuso la porta della stanza da letto dove la coppia stava riposando

Periodo nero per i tentativi di furto in paese, soprattutto nelle zone periferiche di via Roccolo, via Cà Matta e via Marconi, siamo tra le località Cavallasca e Cantone, visitate dai ladri sia prima di Natale, sia prima di San Silvestro, sia durante la prima notte del nuovo anno.

Segnalazioni di tentativi di furto, qualche volta purtroppo anche riusciti, se ne sono avuti la sera del 29 dicembre in via Denti e poi la notte dell’ultimo dell’anno nell’area intorno a via Cà Matta, già più volte nel mirino dei ladri nei mesi di novembre e dicembre.

La notte di San Silvestro non è stata una serata divertente per chi in via Roccolo, rientrando a casa intorno alla mezzanotte, ha fatto scappare i ladri che nel frattempo avevano rotto le luci esterne dell’abitazione. Altra segnalazione di tentativo di furto, sempre la notte di Capodanno verso le 3 di notte in via Cà Matta: una famiglia rientrando in casa ha trovato la brutta sorpresa. A distanza di poche ore almeno 3 abitazioni della zona visitate dai ladri, l’episodio più inusuale tuttavia è stato quello accaduto ad una coppia di anziani in via Marconi.

La coppia di 80 e 83 anni ha festeggiato l’arrivo dell’anno nuovo da uno dei figli, un bel brindisi e poi, senza fare tarda notte, marito e moglie sono andati a dormire. Dato che è un periodo nero per i furti i due anziani si erano allontanati dalla propria abitazione mantenendo accese le luci e poi sono rincasati appena dopo mezzanotte. La notte dell’ultimo per loro è passata serenamente solo perché dormendo non si sono accorti che non erano soli in casa. I ladri, infatti, probabilmente tre le 3 e le 4 del mattino, sono entrati dal retro, passando dal piano terra, sempre con la stessa tecnica: foro accanto al meccanismo di apertura della porta finestra, aprire poi è un gioco da ragazzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA