Scuola, basta zaini pesanti

Cernobbio guarda al futuro

Gli alunni di quattro classi delle elementari del Campo Solare terranno nelle aule libri e materiali. Niente banchi individuali: tavoli per lavorare in gruppo

Scuola, basta zaini pesanti Cernobbio guarda al futuro
L’incontro svoltosi lunedì sera alla “ Campo Solare” sul progetto “Scuola senza zaino”

A Cernobbio arriva la scuola “Senza Zaino”. Le prime tre classi della primaria di Campo Solare, infatti, con il prossimo anno scolastico partiranno con un nuovo metodo didattico che prevede non solo una cartella leggera che sostituisce i pesanti zaini spesso al centro di polemiche da parte dei genitori, ma anche un nuovo modo di andare a scuola.

Che vuole sviluppare l’autonomia del bambino, partendo dall’architettura dell’aula. Le scuole “Senza Zaino”, infatti, prevedono una semplice valigetta per i compiti a casa e soprattutto un solo quaderno per tutte le materie. Lo zaino non serve più perché gli ambienti all’interno degli istituti sono ben organizzati. Le classi sono dotate di schedari, computer, giochi, libri, materiali per scrivere e disegnare, strumenti didattici per le varie discipline e materiali di cancelleria.

Gli spazi sono attrezzati con grossi tavoli, ad esempio, che vanno a sostituire il tradizionale banco singolo per ogni bambino. Si tratta di una sperimentazione nata nel 2002 in Toscana e attualmente il 4% degli istituti italiani la sta testando. La scuola di Campo Solare sarà la prima nel comasco a avviare l’iniziativa con circa 80 bambini coinvolti. Saranno quattro le classi dove verrà fatta la sperimentazione e in particolare la prima, la terza e le due seconde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}