Scuola, orari diversi   «Ma gli indisciplinati   sono mamme e papà»
I genitori fuori dalla scuola di Casnate: appello del sindaco per evitare gli assembramenti

Scuola, orari diversi

«Ma gli indisciplinati

sono mamme e papà»

Casnate con Bernate: il richiamo del sindaco Seregni per i capannelli che si formano all’ingresso dei ragazzi

«Non è il momento di abbassare la guardia. Bisogna evitare la formazione di capannelli di genitori negli orari d’ingresso e di uscita della scuola primaria e della scuola dell’infanzia. La raccomandazione è di fermarsi davanti ai plessi per lo stretto tempo necessario, non indugiando nell’aspettare altri genitori ed alunni che entrano o escono da scuola in momenti differenti».

Questa la comunicazione fatta dal sindaco di Casnate con Bernate Anna Seregni, a seguito delle segnalazioni ricevute circa il rischio di assembramenti di genitori nel momento in cui portano e vanno a prendere i figli a scuola.

Il primo avviso è arrivato dalla minoranza, in particolare da Angela Gentile. Alle 8.25 entrano alla primaria cinque classi, 8.28 altre due, quindi 8.30 le ultime tre, il tutto distribuito sui due cancelli. Le uscite sono invece scaglionate alle 15.55, 16, 16.25 e 16.30. «Io ho chiesto che il sindaco si attivasse nei confronti dell’istituzione scolastica per rimodulare gli orari - ha precisato Gentile - ora sono troppo ravvicinati ed è il motivo per cui i genitori si incontrano. Difficile da gestire soprattutto per chi ha più di un figlio. Secondo me va fatto un maggiore scaglionamento, agevolato dalla presenza della Protezione Civile sempre presente».

In un post sulla propria pagina Facebook, però, la Protezione Civile di Casnate ha segnalato che «troppi genitori si fermano oltre l’orario a chiacchierare, alcuni addirittura incrociano quelli del turno successivo mentre i figli giocano tranquilli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA