Si sono decisi: lavori anche di notte
Traffico congestionato sotto la pioggia ieri pomeriggio in via Borgo Vico (Foto by pozzoni)

Si sono decisi: lavori anche di notte

L’annuncio al termine di un’altra giornata di caos. L’obiettivo: riaprire entro il fine settimana Il sindaco: «Per ora si resta a una sola corsia»

Una vita in coda. Non è, purtroppo, il titolo di un film, ma la situazione vissuta negli ultimi giorni da tanti comaschi costretti a fronteggiare ingorghi e traffico bloccato.

Ieri la riapertura (dalla serata di venerdì) di una corsia solo in uscita, in direzione Monte Olimpino e San Fermo, di via Nino Bixio: dalla mattina in avanti si sono comunque verificate code e andature a passo d’uomo per le macchine in accesso alla città da nord e da sud. In particolare, penalizzate e impercorribili erano via Bellinzona e via per Cernobbio. Non sono mancate polemiche (ne parliamo a parte): in molti si sono chiesti se non fosse meglio consentire l’ingresso a Como così da alleggerire la pressione sulle strade già congestionate.

La fine del cantiere privato di via Nino Bixio dovrebbe arrivare, salvo ritardi, fra venerdì e sabato. «Nei giorni scorsi - ha spiegato il geometra Giuseppe Noto dell’impresa Noto G - siamo intervenuti per la messa in sicurezza della parte ceduta così da permettere l’apertura parziale della strada. Questa mattina (ieri ndr), invece, abbiamo fatto un sopralluogo con un tecnico strutturale e altre figure specializzate per calcolare i sostegni e l’intervento della settimana prossima. Nel pomeriggio, invece, abbiamo integrato la segnaletica». La giornata di oggi sarà dedicata alle verifiche e agli studi tecnici per le azioni da svolgere e la struttura da predisporre a inizio settimana: «Il Comune ci ha chiesto la massima urgenza e di chiudere il prima possibile, quindi non stiamo fermi. Per quanto riguarda la seconda parte su cui andremo ad agire, dovremo adottare un macchinario particolare».

Oltre, quindi, al lavoro svolto durante la giornata, sarà necessario utilizzare anche le ore di martedì e mercoledì notte: «L’obiettivo - conclude Noto - è sgombrare l’area entro venerdì sera». La riapertura della strada, quindi, dovrebbe essere immediatamente successiva. Sull’argomento, il sindaco Mario Lucini aggiunge: «Il muro franato è di un privato e stanno intervenendo i proprietari della casa. I contatti sono continui e lunedì ci sarà un nuovo incontro per valutare l’ipotesi di chiudere la strada la sera dalle 21 per accelerare. Quanto alla riapertura della corsia in uscita: è evidente che l’ideale sarebbe poter aprire al mattino in entrata e la sera in uscita ma è un’ipotesi, mi dicono, difficile da realizzare. Il comando della Polizia locale sta comunque valutando gli effetti e vedremo se con lunedì saranno decise modifiche».


© RIPRODUZIONE RISERVATA