Sick Luke arriva al Kklass  e tutta la discoteca balla
Sick Luke al Kklas di Tavernerio foto Alessio Stabile phographer

Sick Luke arriva al Kklass

e tutta la discoteca balla

Il dj ha prodotto i più grandi successi del rap e della trap da Gue Pequeno, Marrracash ed Emis Killa adalla Dark Polo e Sferaebbasta

La notizia di oggi è che (forse) Sick Luke non produrrà più basi musicali per la Dark Polo. Ma la notizia di sabato è che Sick Luke, 24 anni, uno dei più giovani e prolifici producer era in esclusiva al Kkklas di Tavernerio e ha fatto ballare tutta la discoteca con i successi prodotti da lui. Da Stamm Fort di Luchè e Sferaebbasta ,, che ha aperto la serata a pezzi culto della Dark Polo come Diego Armando Maradona a pezzi leggendari del padre Duke Montana, famoso rapper romano.

Ma la notizia più notizia di tutte è che Sick Luke, che sta per lanciare il suo nuovo pezzo Desert, è simpaticissimo, disponibile ed educato, e non si dà arie da artista. E infatti prima del concerto ha raccontato di quando i ragazzi gli chiedono come fare a diventare ricchi. «Io rispondo sempre, impegnatevi. Io quando ero piccolo stavo chiuso in casa come un nerd a studiare i programmi al computer, non andavo in giro perchè dovevo imparare». Sick Luke è nato a Londra il 17 agosto 1994 è bilingue, è fidanzato con Marina, ed è cresciuto tra Italia e Stati Uniti. Ha iniziato ad appassionarsi al rap ascoltando i dischi del padre, Duke Montana, storico rapper romano.

A 13 anni ha iniziato a comporre la musica. La prima base di Luke è stata utilizzata dal padre con il quale ha girato l’Italia in tour aprendo anche i suoi concerti.

Sick Luke produce per Sfera Ebbasta, Guè Pequeno, Reggie Mills Izi, Ugly God, Yung Bans, Tedua, Emis Killa, Marracash, Enzo Dong, Fabri Fibra, Nessly, Chinx Drugz, Drefgold. Side Baby e Dark Polo. Ora bisogna vedere se l’ultimo duello del web («Non darò più beat alla Dark Polo» «Non rapperemo più su beat di Sick Luke») è vero. Sabato comunque non aveva parlato male della Dpg, anzi: «Non sono mai uscito dalla Dark perchè non sono mai stato nel gruppo. Si e no, diciamo. Loro sono più sull’estetica, i gioielli, le stories, io più sulla musica. Però lavoriamo insieme».I fan si augurano che sia una mossa pubblicitaria per lanciare un nuovo brano come succede spesso nel rap. Sick luke firma tutti i suoi pezzi con un doppio Sick Luke Sick Luke ad inizio canzone. Stamm Fort è stata prodotta con Charlie Charles, producer di talento che con Sfera ha sforna una hit dietro l’altra. «E quindi gli ho detto se firmo io devi firmare anche tu». Cosi all’inizio della canzone si ci sono due firme quella di Sick Luke e “Tu vuoi un beat di Charlie ma non lo sai usare” tratto da Lingerie orientale di Tedua e Sfera. Tutti artisti che lavorano insieme o da soli, ma semore da quando erano piccoli, per raggiungere il successo. La grande lezione di Sick Luke e gli altri.

Anna Savini


© RIPRODUZIONE RISERVATA