Sterilizzatore portatile anti Covid
Prima prova alle scuole di Fino

Lo produce la “Steriline”, azienda leader nel settore e purifica tutti gli ambienti Test riuscito: «Impossibile pensare di mettere persone fisiche in ogni istituto»

Sterilizzatore portatile anti Covid Prima prova alle scuole di Fino
I partecipanti all’esperimento effettuato nella scuola media di Fino Mornasco

Un sistema portatile e garantito che permette la sicurezza di attività commerciali o scuole, proprio nel momento cruciale della ripresa.

Così “Steriline”, azienda comasca leader nel settore della produzione di macchinari per ambienti sterili da oltre 30 anni (ne abbiamo riferito su La Provincia di martedì, ndr) , ha ideato un sistema di “sanitizzazione per ambienti con generatore VHP (Vaporized Hydrogen Peroxide)” in grado di vaporizzare e diffondere perossido di idrogeno in ambienti di diverse dimensioni, garantendone la sterilità e scongiurando la presenza di coronavirus.

La prima scuola dove il macchinario è entrato in azione è stata la “Scalabrini” di Fino Mornasco, ieri pomeriggio, alla presenza dell’ingegner Gerardo Fumagalli, CEO di Steriline, della preside Raffaella Piatti e del vicesindaco di Fino, Domenico Alvaro con l’assessore Valeria Bianco.

Il test, eseguito su una delle aule, è perfettamente riuscito. «Si tratta di una tecnologia in uso da decenni nel settore farmaceutico, usata per la sanitizzazione dei macchinari per la produzione di farmaci e in cui noi di Steriline siamo esperti» ha spiegato l’ingegner Fumagalli . La durata del ciclo di sanitizzazione (indicata dall’Istituto Superiore di Sanità come uno dei metodi raccomandati per la sanificazione di superfici e ambienti interni in strutture non sanitarie per l’attuale emergenza Covid-19) è variabile a seconda della dimensione dell’ambiente e della potenza del generatore, ma mediamente dura tre ore ed è possibile programmare il sistema in modo che decontamini l’area desiderata anche durante la notte, garantendo un ambiente sterile per la ripresa delle attività il giorno successivo.

Il costo di questa tecnologia è variabile tra 0,65 euro per la sanitizzazione di ambienti di 200 m³, a 2,5 euro per ambienti di 800 m³. Soddisfatti di questo strumento sia i rappresentanti dell’amministrazione comunale che la preside Raffaella Piatti. «E’ quello che serve nelle scuole – ha commentato Piatti – non possiamo pensare di avere persone fisiche che si occupino di tutto questo, è bene che la sanificazione sia fatta direttamente dalle macchine. Abbiamo un’eccellenza sul territorio, la Steriline, è giusto sfruttarla». (Daniela Colombo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}